Chi sono

Il mio nome è Anna Cuva. Sono nata a Roma nel 1964.

La ricerca del BenEssere è il tema che mi appassiona ormai da un decennio.

A partire da una ricerca personale che mi ha fatto avvicinare alla yoga e alle pratiche meditative ho approfondito le tematiche inerenti la salute con il diploma in Naturopatia Olistica conseguito nell’ottobre 2008 presso la Scuola AICTO. Mi sono specializzata in floriterapia, erboristeria, e tecniche riflessogene quali l’auricoloterapia e la riflessologia plantare.

Lo studio è proseguito approfondendo gli aspetti legati alla sfera emotiva e mentale ottenendo il diploma in Counseling Transpersonale presso la scuola triennale Mindfulness Project. Sono iscritta all’albo professionale dei Mindfulness Counselor.

Mi piace condividere la mia esperienza e le mie conoscenze in seminari e giornate divulgative che riguardano la Naturopatia ed il BenEssere. Collaboro anche con le redazione di alcuni siti web (Mondo del Gusto, Olistic) in rubriche dedicate a queste tematiche.

Il naturopata

La Naturopatia è un insieme di discipline che con metodiche di tipo naturale lavorano per la conservazione della salute dell'essere umano.

La Naturopatia è più interessata alla persona che alla malattia. Il suo fulcro è infatti la salutogenesi e non la patogenesi: fondamentale è favorire la salute, piuttosto che contrastare la malattia che invece è il campo preminente della medicina. Secondo questo orientamento, l’attenzione si sposta dalla cura delle patologie alla ricerca delle ragioni della salute, le modalità con cui essa si crea e come può essere rafforzata.

Pertanto, ciò che caratterizza l’operato del Naturopata è quello di essere un consulente per la salute. Il suo scopo non è la cura delle malattie, ma la promozione dell’equilibrio energetico attraverso la crescita delle potenzialità individuali. Tali potenzialità si sviluppano innanzi tutto attraverso l’informazione e l’educazione al rafforzamento delle proprie risorse fisiche, psichiche ed emozionali. Il Naturopata, grazie all’individuazione del terreno costituzionale dell’individuo e delle predisposizioni agli squilibri bioenergetici, può facilitare il naturale processo di riequilibrio attraverso trattamenti non invasivi e mirati a stimolare le potenzialità di autoguarigione dell’organismo umano. Il Naturopata non sopprime i sintomi ma li utilizza per interpretare lo squilibrio energetico che si sta manifestando. La persona viene accettata nella totalità delle sue manifestazioni e viene responsabilizzata sul percorso che ha intrapreso assieme al Naturopata stabilendo un rapporto empatico di fiducia e condivisione.

Il Naturopata fonda il proprio operare su delle basi multidisciplinari, che tendono a coprire il più possibile lo spettro energetico dell’essere vivente, da quello fisico a quello più sottile ed etereo. Ciascuna disciplina pur avendo un effetto globale sulla persona, espleta la sua azione in maniera particolarmente efficace in un particolare campo energetico di sua pertinenza. Ad esempio, le tecniche olistiche di manipolazione, ad esempio l'osteopatia, pur essendo efficaci in modo globale, realizzano il massimo della loro azione ad un livello energetico molto diverso da quello di rimedi vibrazionali, come ad esempio i Fiori di Bach. La Naturopatia pone la persona, con tutta la sua ricchezza interiore, al centro dell’attenzione e non solo il suo corpo o una sua parte.